Insonnia e chiropratica

La chiropratica aiuta i pazienti a riposare meglio

L’insonnia è un disturbo che affligge moltissimi nostri pazienti, in particolare le donne sopra i quarant’anni. Alcuni non riescono a prendere sonno ma la maggior parte si addormenta subito dopo cena ma si sveglia in mezzo alla notte e non riesce più a riaddormentarsi. Il nostro metodo di cura aiuta moltissimo questi pazienti anche solo dopo poche settimane dall’inizio dei trattamenti.

Il tempo dedicato al riposo e al recupero delle energie spese durante la giornata è una parte essenziale di un modo di vivere in maniera bilanciata. Ci aiuta a rimanere sani e in buona forma e a mettere in luce ciò che veramente è importante nella nostra vita.

A causa delle nostre vite impegnate a dismisura e stressanti molti di noi tendono a spingere l’acceleratore sempre al massimo fino a quando una malattia ci obbliga a rallentare. Molte persone vivono così freneticamente da non permettere al proprio organismo di recuperare le energie. I primi segnali di malessere sono spesso i mal di testa, la stanchezza cronica, il dimenticarsi “le cose da fare”, l’insonnia. Sfortunatamente invece di rallentare e riposare queste persone tendono a impegnarsi ancor di più a scapito della propria salute e del proprio benessere.

Riposo e chiropratica

Le sedute di chiropratica spesso aiutano i pazienti a riposare più a fondo e aiutano il corpo a funzionare in maniera più efficiente. Le sublussazioni causano interferenze al sistema nervoso e possono così disturbare quelle aree che regolano il dormire diminuendo le capacità di coordinare le attività di ogni organo,cellula e tessuto nel corpo umano. I pazienti che soffrono di disturbi del sonno riferiscono spesso miglioramenti durante le cure chiropratiche.

A causa delle sublussazioni della colonna vertebrale molti muscoli che circondano la spina dorsale tendono a contrarsi. Rimuovendo le sublussazioni il dottore in chiropratica non solo ripristina il corretto movimento delle vertebre ma anche toglie un grosso stress al corpo e permette che avvenga un rilassamento effettivo. Dopo aver sperimentato un aggiustamento chiropratico molti pazienti provano sensazioni di calma, rilassatezza e chiarezza di pensieri.

Respirazione

L’arte della respirare è spesso data per scontata ma molte volte si respira in maniera tutt’altro che efficiente. Molte persone inspirano attraverso la bocca e riempiono d’aria la parte superiore del torace, nella regione polmonare dove è molto poco efficiente lo scambio di ossigeno e dove si richiede il reclutamento di numerosi muscoli. Questo spazio dovrebbe essere normalmente usato solo nei casi di necessità come ad esempio durante una corsa quando il corpo richiede maggior ossigeno. Il modo migliore di inspirare è attraverso il naso, che riscalda, umidifica e filtra l’aria, utilizzando il diaframma per riempire d’aria la parte inferiore dei polmoni. Respirando correttamente la pancia dovrebbe riempirsi durante la fase d’inspirazione e appiattirsi durante la fase di espirazione (vedi METODO ZILGREI). La respirazione diaframmatica è alla base di tutte le tecniche di meditazione e yoga, se effettuata correttamente aiuta a rilassarsi profondamente. Inoltre favorisce un movimento gentile della colonna vertebrale che promuove la circolazione del liquido cerebrospinale.

Dormire

Come tutte le creature di questo mondo, gli esseri umani tendono ad avere particolari abitudini del sonno. In assenza di stimoli artificiali, quali radio,televisione,etc., gli uomini tendono a svegliarsi all’alba e ad addormentarsi quando iniziano a essere stanchi dopo il tramonto. Dormire seguendo i nostri ritmi naturali aumenta la qualità del riposo e può aiutare chi soffre di disturbi del sonno.

  • Provate i suggerimenti per una settimana e notate se funziona con voi:
  • Puntate la sveglia all’alba o appena prima dell’alba (prima delle 6 am).
  • Alzatevi al più presto e fate una camminata oppure degli esercizi leggeri per circa 30 minuti.
  • Mangiate a pranzo il vostro pasto principale.
  • Mangiate a cena presto un pasto leggero e facilmente digeribile come un’insalata mista.
  • Andate a letto il più vicino al tramonto possibile. Potrete trovare che la lettura favorisca il sonno ma state attenti a non mettere sotto stress la colonna vertebrale.

La postura a letto

Evitate di dormire sulla pancia. Per mantenere una tale posizione si causa una rotazione eccessiva della colonna vertebrale, la testa rimane girata da un lato e la regione lombare si inarca. La posizione ideale a letto è la posizione “fetale” girati su un fianco con la testa appoggiata sul cuscino, una spalla appoggiata sul letto ruotata leggermente e le gambe piegate. Alcune persone vengono aiutate a mantenere la posizione ideale mettendo anche un cuscino tra le gambe.

Il Cuscino

Usate un solo cuscino che sia da supporto alla testa. Non deve essere troppo alto né troppo basso per non mettere sotto stress la regione cervicale.

Il Letto

Il materasso deve essere comodo, non esiste il materasso giusto per tutti, dovete cercare quello ideale per voi.
Per essere sicuri di aver scelto il materasso giusto sarebbe meglio provarlo per alcune notti.
In ogni caso sdraiandosi su un fianco il vostro corpo dovrebbe essere supportato a sufficienza in modo che la colonna vertebrale appaia diritta se vista da dietro.
Evitate inoltre di mangiare o bere sostanze eccitanti prima di andare a dormire come cibi piccanti o speziati, the, caffè o bevande contenenti caffeina.

L’energia che il corpo deve utilizzare per digerire potrebbe essere invece utilizzata per “purificarsi” mentre si dorme. Questo aiuta a ritardare l’invecchiamento precoce dei tessuti e a rinvigorire.

Video e testimonianze

LEGGI LE TESTIMONIANZE DEI PAZIENTI

Contatti

Studio Mazzini Chiropractic Center

Seguici sui social network

© 2018 Studio Mazzini Chiropractic Center.
Sito web realizzato da Giga Comunicazione | Realizzazione e posizionamento siti web
Foto del sito realizzate da Ritratti.pro

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi